Bella Mossa

Vivere con lo sport e sostenibilità

Consigli e indicazioni anti-infiammazione

Consigli e indicazioni anti-infiammazione

Può spesso capitare di sentirsi gonfi, stanchi, di avere difficoltà nella digestione o a perdere peso, di sentirsi più “doloranti” e affaticati del solito.

Scarsa energia, frequenti emicranie e spesso cattivo umore sono altri stati che possiamo riconoscere e ammettere di frequente.

Immediatamente si è portati a pensare di avere delle problematiche legate al sistema digestivo, intestinale oppure di essere intolleranti a qualche alimento.

Ciò può essere senz’altro vero ma nella maggior parte dei casi, questi sintomi stanno ad indicare che il corpo sta sperimentando un malfunzionamento a livello metabolico che si manifesta con uno stato generale e cronico di infiammazione sistemica.

L’infiammazione infatti non si traduce solo con un’arrossamento di una zona del corpo o con una sensazione di bruciore diffuso.

Le sue manifestazioni sono molto più profonde e vanno a coinvolgere diverse funzioni e stati del corpo, rendendo spesso difficile riconoscere la vera origine che l’ha provocata.

I pericoli delle infiammazioni croniche

Oltre ad essere particolarmente fastidiose, le manifestazioni di infiammazione andrebbero monitorate e gestite subito insieme ad uno specialista perché spesso sono focolai localizzati che possono dar origine a problematiche di salute ben più serie: diabete, malattie vascolari, malattie cardiache.

E’ quindi bene sottoporsi periodicamente a esami di controllo e a heck up completi in modo da monitorare il proprio stato di salute generale e intervenire laddove necessario.

Ci sono tuttavia delle indicazioni e delle abitudini che se ripetute costantemente e inserite in uno stile di vita sano ed equilibrato, possono contribuire in maniera importante a combattere le infiammazioni e a sviluppare una maggiore “forza e resistenza” rispetto a questi fastidiosi problemi.

Nuove abitudini, più salute e benessere

E’ ormai risaputo e universalmente riconosciuto che la salute inizia a tavola. Un’alimentazione corretta e bilanciata e’ sicuramente il primo fattore da considerare e mettere in pratica non solo per combattere le infiammazioni ma per ottenere uno stato di salute ottimale e una sensazione di benessere generalizzato.

“Siamo quello che mangiamo” e in effetti il corpo riflette gli alimenti che introduciamo nel nostro corpo e la loro qualità. E’ quindi necessario e un gran bene rivedere le proprie abitudini alimentari e – se necessario – modificare la propria dieta.

Consumare quotidianamente abbondanti porzioni di frutta e verdura fresche e di stagione e’ senz’altro la prima regola da seguire in una dieta bilanciata e corretta. Frutta e verdura sono infatti molto ricche di sostanze antiossidanti che possono tenere nella norma i valori del pH del corpo.

Limitare zuccheri bianchi e cereali raffinati ma anche grassi animali, fritti ed eccessi di alcol e caffeina. Alimenti che provocano un accumulo di radicali liberi nei tessuti e che intasano letteralmente il sistema cardiocircolatorio.

Favorire alimenti freschi, in particolare pesce e carni bianche. Preferire cereali integrali, fonti di fibre, introdurre i legumi nella propria alimentazione.

Ma anche idratarsi molto prediligendo acqua naturale e abolendo le bevande gassate e zuccherate.

Ci sono poi alimenti e spezie che hanno un alto potere disinfiammante e antiossidante e che andrebbero introdotti nella propria alimentazione: curcuma e zenzero, ad esempio, sono utilizzati da tempo molto antichi proprio per queste loro proprietà.

Ma anche il limone e l’aloe vera, rimedi riconosciuti per disinfiammare e depurare il corpo.

Uno stile di vita sano comprende altre importanti abitudini da non sottovalutare, anzi, da rispettare e tenere bene a mente. Sport e movimento sono assolutamente consigliati in quanto la sedentarietà e’ una causa importante delle infiammazioni corporee.

Basta poco tempo al giorno, anche solo una camminata a passo sostenuto in mezzo alla natura (se possibile) per dare una sferzata di energia al proprio metabolismo e ritrovare uno stato di salute ottimale.

Ma anche riposare adeguatamente la notte e – per quanto possibile – evitare stati di profondo stress, che è assolutamente letale e una delle cause principali degli Stati infiammatori.

Bastano poche abitudini per cambiare il proprio stile di vita: i risultati saranno immediatamente visibili e daranno un nuovo e ampio respiro al corpo (e quindi anche allo spirito!).

INDICE DELL’ARTICOLO

Acquisire familiarità con gli strumenti e i percorsi
La fase di preparazione non finisce qui
Esercizio graduale e costante
Graduale non significa una volta al mese, quando capita!